Porto d’armi: da 6 a 5 anni … – l’ultimo regalo del Governo Gentiloni –

Porto d’armi: da 6 a 5 anni …

Ad un anno dell’entrata in vigore della Direttiva Armi ecco gli effetti negativi prodotti– (approvata dal Parlamento Europeo) – l’ultimo regalo del Governo Gentiloni è l’approvazione in via preventiva ha approvato la riduzione da 6 a 5  anni del porto d’armi –
La validita delle licenze per  tiro a volo e caccia scende  da sei a cinque anni; quinquennale anche l’obbligo di certificazione medica per i legali detentori d’armi. Chi richiede il nulla osta all’acquisto di armi “o ne abbia a qualunque titolo la disponibilità” deve produrre un’autocertificazione cdichiari di aver avvisato i familiari conviventi maggiorenni.

La disposizione vale ovviamente per le nuove licenze e per quanti dopo l’entrata in vigore andranno al rinnovo. Per tutti gli altri fa fede la data di scadenza.  Un colpo di coda di questo Governo agli sgoccioli del tutto gratuito e senza logica che avrà anche un peso economico.

Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 83 _ www.governo.it

 

 

On. Stefano Maullu

Dura la presa di posizione dell’Europarlamentare Stefano Maullu (PPE – Forza Itala) , che sin dall’inizio aveva criticato la Direttiva Armi battendosi anche contro colleghi di partito -”  “Anziché dedicarsi con anima e corpo alla riforma della legittima difesa, un tema che interessa da vicino migliaia di italiani, il consiglio dei ministri ha approvato un decreto legislativo che introdurrà norme più stringenti per i titoli di acquisizione e controllo delle armi, arrendendosi definitivamente alla sciagurata direttiva europea 477. Si tratta dell’ultimo, sgradevole regalo di un governo fallimentare che ha prodotto soltanto disastri, portando ondate di immigrati che continuano a minacciare la sicurezza delle famiglie e dei piccoli imprenditori. Con questo decreto legge, il governo uscente ha dimostrato ancora una volta la propria siderale lontananza dai bisogni reali della gente, dalle loro esigenze più elementari”.

Ufficio Stampa

On. Stefano Maullu

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Caccia di selezione sull’Appennino Piacentino

Con due amici, Samuele e Ivano, siamo saliti sull’appenninoemiliano nella zona di Bobbio per questa puntata dedicata alla caccia di selezione . Il prelievo è stato fatto con una femmina di capriolo adulta, seguendo e rispettando tutte le regole che disciplinano questo tipo di caccia. Un colpo sparato da circa 250 mt proprio all’imbrunire … . Caccia e dintorni sempre […]

Setter Sorsoli’s : una giornata di addestramento

 Sorsoli’s  Setter : una giornata di addestramento   La nuova puntata di Caccia & Dintorni l’abbiamo voluta dedicare all’addestramento cani – dal cucciolo al cucciolone fino al cane adulto– Abbiamo trascorso una giornata tipica di lavoro con Pierluigi Sorsoli, allevatore amatotiale di Setter e cinofilo conosciuto  con il nome di Sersoli’s  Setter. Nel video si sono messi in evidenza tanti […]

Lombardia : approvata delibera per riapertura roccoli

Lombardia : approvata delibera per riapertura roccoli   La Giunta regionale lombarda ha approvato la Delibera fortemente voluta dall’ Assessore Fabio Rolfi (Agricoltura- Sistemi Verdi e alimentazione) per la riapertura dei centri di cattura in Lombardia fermi da ormai molti anni. Saranno 24 in totale i roccoli che potranno aprire di cui 7 a Brescia, 16 a Bergamo e 1 […]

Beretta – fra tradizione e innovazione

Beretta – fra tradizione e innovazione Beretta – un mondo da scoprire ……. Beretta fra tradizione e innovazione – un video dedicato alle eccellenze del mondo Beretta. In Beretta 2 abbiamo visto e descritto i nuovi fucili di alta gamma, doppiette e sovrapposti. Poi l’atelier degli incisori, dove la capacità e la professionalità sono alla base di tutto. Infine il […]