Pietro Fiocchi – secca replica alle dichiarazioni di Lara Comi e Mauro Piazza

Pietro Fiocchi – S’infervora la campagna elettorale e anche nel centro destra e non mancano i botta e risposta – Nel comunicato la secca replica del candidato di Fratelli d’ Italia alle dichiarazioni di Lara Comi.

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del candidato Fiocchi  alle europee del 26 maggio come indipendente con Fratelli d’ Italia nella circoscrizione Nord Ovest (Lombardia-Piemonte-Liguria e Val d’ Aosta).

Fiocchi cacciatori da 5 generazioni

Pietro Fiocchi con il padre Paolo e e il figlio Paolo jr

Pietro Fiocchi, imprenditore del settore armiero e cacciatore, proviene da una famiglia dove ci sono ben 5 generazioni di cacciatori. Non è certo un politico di mestiere, come lui stesso ha più volte ribadito, ma se eletto avrà mano libera dal partito che lo ha candidato sui temi venatori, che per’altro conosce molto bene. Dare il proprio assenso a Pietro Fiocchi “un cacciatore in Europa”, per il mondo venatorio avrebbe una valenza significativa anche per un aspetto non di secondaria importanza e cioè dare prova che il i cacciatori del Nord Ovest sono compatti. Un modo anche per contarsi e fare sentire tutto il loro peso. Nel programma elettorale del candidato Fiocchi si parla di caccia e tiro a 360°, ma si parla anche di lavoro e di occupazione e di economia.

Pietro Fiocchi replica alle dichiarazioni di Lara Comi e Mauro Piazza

Pietro Fiocchi

Giorgia Meloni con Pietro Fiocchi

“ Ho sempre pensato che la politica fosse una delle massime ed elevate espressioni in assoluto, senza scendere a certi livelli di verbosità e si occupasse del bene comune, anziché dedicarsi ad inopportuni interventi volti a ridimensionare la figura del candidato – avversario, una strategia questa, di dubbio gusto.
Mi riferisco alle dichiarazioni di Lara Comi e di Mauro Piazza nei miei confronti che mi impongono una replica.
Peccato che quando essi mi chiamarono a Milano in Regione Lombardia per chiedermi di candidarmi per le Europee nel loro partito, tutti questi rilievi non esistevano, c’erano invece ampie assicurazioni su tutti i fronti.
Basterebbe solo questo particolare per far capire alla gente come stanno le cose.
La Comi fa profilare un presunto conflitto di interessi, a questo proposito comunico che avendo lasciato tutti gli incarichi in seno a Fiocchi Munizioni, mantenendo solo quella in FOA- Fiocchi Of America, ed in base alle vigenti norme UE , le sue ipotesi non hanno alcun fondamento, quindi se ne faccia una ragione.
Lara Comi dovrebbe invece farsi un esame di coscienza sugli effetti della Direttiva armi di cui è stata relatrice in Commissione Europea, ne sanno qualcosa gli Armieri e gli appassionati del settore.
Il vero problema è che il suo partito, compreso il grande capo e le televisioni del Gruppo, ormai hanno un’innegabile vena animalista,con la punta di diamante rappresentata da Michela Vittoria Brambilla alla quale, io per primo, ho lanciato il guanto di sfida.
Quindi sia la Comi, che non l’ha mai smentita ufficialmente sulle sue proposte anticaccia, a far da tramite e di convincere la sua collega di partito e portarla a fare un confronto aperto con me, magari qui a Lecco visto che siamo entrambi vicini di casa ma molto distanti riguardo l’Arte Venatoria.
Altro tempo da perdere in futili e strumentali provocazioni, francamente non ne ho.
Il voto utile per la Caccia, la Pesca, il Tiro e il suo indotto, mi si consenta Piazza, sono io”.

Pietro Fiocchi
(Candidato come indipendente nelle Liste di Fratelli d’Italia nel Collegio Nord Ovest)
Ufficio Stampa Pietro Fiocchi

Questo in sintesi il programma elettorale di Pietro Fiocchi sulla caccia

1) Allargamento delle specie cacciabili;
2) Armonizzazione dei periodi di caccia;
3) Tutela delle Cacce e dei piatti tradizionali,
riattivazione dei Roccoli;
4) Tutela dell’indotto della Caccia e mantenimento
del piombo nelle munizioni da caccia;
5) Rafforzamento della figura del cacciatore a livello
europeo quale consapevole regolatore dell’Ambiente e della Natura;
6) Riequilibrio delle specie invasive e contrasto alle specie nocive;
7) Sostegno alle discipline del tiro sportivo e al collezionismo;
8) Istituire una Consulta per la difesa dell’arte venatoria
e l’affermazione di una cultura di etica della caccia;
9) Difesa e sostegno per i campi da tiro
che hanno dimostrato una grande coscienza ecologica
investendo per il riciclaggio del piombo e della plastica.

 

C&D

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Passione lepre & segugi

Passione lepre & segugi Passione lepre & segugi – un bel video prodotto da R&B Media che mostra le difficoltà, ma anche la passione per questo tipo di caccia in pianura. Una bravissima muta di segugi, 4 maschi e 3 femmine, 3 cacciatori, ci hanno accompagnato documentando tute le fasi della cacciata. Dalla sciolta dei cani, alla seguita e allo […]

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli   SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli con Pierluigi Sorsoli – una nuova puntata dedicata alla cinofilia nella quale con un grande allevatore, Pierluigi Sorsoli, affisso ENCI, viene affrontato il discorso del cucciolo. Come crescerlo, come nutrirlo, come addestralo e come sceglierlo. Naturalmente si parla delle profilassi da seguire durante i primi […]

LPA SIGHTS mirini e tacche di mira

LPA SIGHTS mirini e tacche di mira   LPA SIGHTS mirini e tacche di mira per ogni tipo di arma, corta e lunga. Un azienda conosciuta in tutto il mondo che da 42 ANNI progetta e produce mirini ed accessori per ogni tipo di pistole e fucili. I materiali e la precisione maniacale nei nostri prodotti, consentono di avere una […]

Il BRETON: la mia passione – Gianfranco Lanzi

Il BRETON: la mia passione – Gianfranco Lanzi

Torniamo a parlare di cinofilia e di allevamenti di cane da caccia. In questa puntata Gianfranco Lanzi dell’Allevamento dei Fiorindo ci illustra la sua attività con la razza Breton. La passione familiare per la caccia gli permette da sempre di conoscere e possedere diversi cani. Negli anni 70, durante alcuni viaggi in Francia per lavoro, Gianfranco Lanzi si appassiona alla razza […]