Legittima difesa ora è legge dello Stato: cosa cambia.

Legittima difesa ora è legge – ecco cosa cambia per il privato cittadino all’interno della propria abitazione o domicilio. 

Una legge tanto attesa che tutela il privato cittadino – pene più severe per chi compie crimini in abitazioni private

 

Legittima difesa

Legittima difesa – ora è legge

Legittima difesa  -Difesa sempre legittima all’interno della propria abitazione, non punibilità per grave turbamento, risarcimento del danno da parte del ladro e pene maggiormente severe per violazione di domicilio. Sono queste le principali novità della nuova legge sulla legittima difesa approvata dal Senato.

Se si è  costretti a difendersi da un’aggressione lo si può  fare, a mani nude o con un’arma, purché ci sia una proporzionalità fra chi aggredisce  e la difesa personale di chi subisce. In questo caso sarà la giustizia, ovvero i giudici, a stabilire se questa proporzione sia stata o meno rispettata.

La nuova legge sulla legittima difesa interviene sulla disciplina civilistica della legittima difesa e dell’eccesso colposo, specificando che, nei casi di legittima difesa domiciliare, è esclusa in ogni caso la responsabilità di chi ha compiuto il fatto: in tal modo l’autore del fatto, se assolto in sede penale, non è obbligato a risarcire il danno derivante dal medesimo fatto.

Introdotto il patrocinio a spese dello Stato in favore di colui che sia stato assolto, prosciolto o il cui procedimento penale sia stato archiviato per fatti commessi in condizioni di legittima difesa o di eccesso colposo di legittima difesa.

 

Legittima difesa : quali erano le altre proposte ? 

La riforma approvata da questo Governo e fortemente voluta dalla Lega e dal Ministro dell’Interno Matteo Salvini, è diventata ufficialmente una legge dello Stato, ma si sta parlando anche delle altre proposte normative che potrebbero modificare l’impiego delle armi da difesa . Anche se non è l’unica quella principale è stata avanzata dalla Lega. Nei  particolari, la Lega ne aveva predisposte  altre tre, oltre alle due del Gruppo Misto e di Forza Italia e di quelle singole di Fratelli d’Italia e del Movimento per le Autonomie. Di cosa si tratta? Ad esempio, Virginio Caparvi (Lega) vorrebbe limitare la discrezionalità relativa al rilascio e al ritiro delle varie licenze, limitando il sequestro da parte della Prefettura solamente ai casi in cui le ragioni sono considerate gravissime.

L’onorevole Maria Cristina Caretta di Fratelli d’Italia e Presidente di Confavi,   aveva presentato una proposta per evitare disparità dal punto di vista interpretativo, autorizzando il rilascio del porto d’armi anche ai condannati per delitti non colposi con successiva riabilitazione.

Antonio De Poli (Forza Italia) aveva invece presentato un testo per aumentare le pene da infliggere in caso di lesioni gravi e omicidio preterintenzionale nel caso di possesso di armi (proprie e improprie), oltre al porto abusivo delle stesse.
C’era anche l’iniziativa legislativa di Meinhard Durwalder (Movimento per le Autonomie), la cui legge avrebbe garantito deroghe importanti e speciali. Si sta parlando delle rievocazioni storiche e delle manifestazioni tradizionali in cui usare cartucce a salve e armi fabbricate prima del 1950 e le repliche ad avancarica (dopo aver ottenuto l’autorizzazione delle autorità locali).

 

Legittima difesa

Ecco il testo definitivo della nuova legge sulla “Legittima difesa” approvato in Senato e modificato dalla Camera – http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/18/DOSSIER/0/1106675/index.html?part=dossier_dossier1-sezione_sezione1

 

C&D

 

 

 

Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


Kurzhaar e quaglie al Casottone dei Nani

Kurzhaar e quaglie al Casottone dei Nani

Kurzhaar e quaglie al Casottone dei Nani   Kurzhaar e quaglie al Casottone dei Nani – Nel lodigiano, in questa bella riserva Agrituristico venatoria una mattina dedicata alla sgambatura degli ausiliari in zona “C” – Con due amici e con i loro tre kurzhaar, che si sono alternati sui terreni, abbiamo visto delle ottime ferme sulle quaglie con consenso, e […]

Prova su cinghiale 15° Campionato Provinciale FIDC Brescia

Prova su cinghiale 15° Campionato Provinciale FIDC Brescia su Cinghiale   Prova su cinghiale 15° Campionato Provinciale FIDC Brescia su Cinghiale,  ecco il video della prova a coppie e singolo disputata nel recinto di Iseo – valevole anche per le qualificazioni alla Coppa Italia. La prova su cinghiale è sempre molto particolare poiché mette a dura prova i cani da […]

LA REGINA DEL BOSCO 2019

LA REGINA DEL BOSCO 2019   LA REGINA DEL BOSCO 2019 – in questo video le fasi salienti della 14ma edizione del Trofeo “La Regina del Bosco” registrate durante le batterie di Lumezzane. Gli ausiliari, i conduttori, la cerca, i commenti e le relazioni dei giudici e il barrage finale con intervista al vincitore Gianbattista Facchetti con il setter IRAK […]

Alla Baraggia : prova pratica su beccaccino .

Alla Baraggia : prova pratica su beccaccino .   Alla Baraggia : Prova pratica su beccaccino con cane da ferma senza sparo. Doveva essere una prova nazionale Enci ma causa la siccità è stata una prova pratica ridimensionata . Per noi l’occasione anche di seguire Pietro Fiocchi in una battuta a quaglie in zona C con l’anziano padre e il […]