Caccia: è gìa tempo di bilanci.

Caccia: è gìa tempo di bilanci.

Bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto ?

 

Nel bel mezzo del cammin …di questa stagione venatoria, quando siamo novembre inoltrato e  è già tempo di bilanci.  C’è chi si è divertito al capanno fisso con un ottimo passo del tordo bottaccio al Nord  e già sono arrivati sasselli e cesene, e c’è chi ha dovuto fare i conti con l’aviaria e con il mancato utilizzo dei richiami vivi.   C’è chi ha scelto di andare all’estero e chi in riserva.  C’è anche chi ha fatto i conti con la pressione dei controlli venatori in molte parti d’Italia dove oltre alle forze regolari sono scesi in campo numerosi gruppi di volontari ambientalisti e animalisti.

In Lombardia si è conclusa l’ennesima edizione dell’ “Operazione Pettirosso” con i carabinieri forestali del SOARDA ( ex NOA) inviati da Roma per un mese a presidiare giorno e notte il territorio come si si fosse alla ricerca del famigerato “Igor” (del quale se ne sono perse le tracce ) , mentre invece si era alla spasmodica ricerca di cacciatori da cogliere in fallo, un pò come sparare sulla Croce Rossa.   Sono fioccati verbali e denunce penali a iosa, con la soddisfazione degli anticaccia che giudicano ancora troppo ininfluenti questi controlli e non perdono occasione per gettare fango addosso alla categoria. Per il vero va anche detto che qualcuno se l’è cercata, senza se e senza.   Titoli di giornali a quattro colonne, servizi in Tv, conferenze stampa, da Linea verde città a Crozza … tutti a sparlare della caccia e dei cacciatori come fossero il vero problema per sfuggire alle miserie di questa Italia.

Per il 6° anno consecutivo in Lombardia, come in altre Regioni, si caccia senza l’opportunità del prelievo in deroga e senza la dispensa dei richiami vivi di cattura. Qui ha giocato un ruolo decisivo il parere non vincolante ma decisivo di Ispra  e delle Istituzioni regionali che non hanno avuto la forza e la volontà politica di procedere in autonomia.  In molti, proprio in Lombardia e in Veneto, si attendevano un provvedimento favorevole, una piccola delibera, alla vigilia del “referendum”  che desse quantomeno il sentore o la sensazione che la politica fosse più forte della classe dei burocrati. Invece non è successo nulla. Nemmeno la questione della marcatura del tesserino è stata sistmenata. E adesso è tardi per reagire : i buoi sono ormai scappati dalla stalla. 

Come del resto non è successo nulla dopo sedici mesi dell’istituzione del “Tavolo Caccia” , quello che ha schierato una formazione compatta di europarlamentari “bipartisan” con lo scopo di scardinare la questione deroghe e catture. Tanti incontri, da Bruxelles a Milano, Roma e ritorno, senza però approdare a nulla. Solo tante strategie, tanti rimpalli, qualche assist … ma nessun goal.  L’ultimo incontro risale al 31 luglio scorso quando si era detto che toccava alle Regioni incontrare il Ministero.  Ma non disperiamo, c’è ancora tempo e poi le elezioni sono ormai all’orizzonte e sicuramente ci sarà qualcuno capace di farsi abbindolare.

 

Un bilancio  negativo per la nostra passione che perde terreno ( e associati) ogni anno che passa con calendarri venatori sempre più ristertti. Un bilancio negativo in tutti i sensi anche se qualcuno intende vedere ancora il bicchiere mezzo pieno.

 

C&D

 

Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


Apertura alle anatre nel Mantovano

Apertura alle anatre nel mantovano Caccia e Dintorni ha dedicato l’apertura della nuova stagione ad una mattinata di caccia alle anatre da campo con gli amici Elia e Marco. Senza richiami vivi ma solo con passione e tecnica . Un bel video da vedere Condividi l’articolo sui social!

Fiera della caccia di Gussago

 Fiera della caccia di Gussago   A Gussago (Brescia) la 72ma edizione della Fiera della caccia. La manifefestazione fieristica organizzata dalla sezione locale della Federcaccia ad una settima esatta dall’apertura della stagione venatoria ha richiama il pubblico delle grandi occasioni e per noi di Caccia e dintorni è stata l’occasione per intervistare l’Assessore regionale all’ Agricoltura Fabio Rolfi, che ci […]

Richiami per anatre un mondo da scoprire

Richiami per anatre Caccia & Dintorni in collaborazione con Stefano Penazza ha voluto realizzare questo video dedicato ai richiami per acquatici. Nel laboratorio di Stefano abbiamo documentato tutte le fasi della realizzazione di un richiamo. Siamo partiti dalla scelta del legno, la foratura, la sgrossatura al tornio …. fino alla prova conclusiva del suono. Ogni richiamo è un pezzo unico, […]

Caccia al capriolo alla Baraggia con il Franchi Horizon

Caccia al capriolo alla Baraggia con il Franchi Horizon Con noi Giulia Taboga e Andrea Cavaglià, i due giovani testimonials di Franchi   A far da cornice per questo video è l‘azienda agroturistico venatoria La Baraggia del nostro amico Antonio Orizio. Con Giulia Taboga e Andrea Cavaglià , testimonial di Franchi, abbiamo presentato la nuova carabina Horizon di Franchi nel […]