Beretta sbarca a Dhoa per la produzione di armi leggere

Gardone Valtrompia: accordo tra la Beretta Holding e la Barzan per la produzione di armi leggere in Qatar

Beretta

La notizia della nuova joint venture di Beretta in Qatar arriva a pochi mesi dalla pesante frattura nel mondo arabo, che ha visto diversi Paesi del Medio Oriente emettere pesanti sanzioni economiche nei confronti del governo di Doha, appunto in Qatar, accusato di “finanziamento e sostegno” a gruppi terroristi legati a Isis e Al Qaeda.

Ancora in Qatar intanto è stata inagurata la Dimdex, la fiera internazionale della Difesa (per non dire delle armi) a cui parteciperà anche il ministro italiano Roberta Pinotti. Una grande vetrina mondiale su cui riecheggia l’eco dell’accordo tra Beretta Holding e Barzan Holdings per l’avvio di un progetto industriale comune, per dotare le forze governative qatarine di armi da difesa leggere con tecnologie d’avanguardia.

Nel frattempo in  Qatar intanto è stata inagurata la Dimdex, la fiera internazionale della Difesa (per non dire delle armi) a cui parteciperà anche il ministro italiano Roberta Pinotti. Una grande vetrina mondiale su cui riecheggia l’eco dell’accordo tra Beretta Holding e Barzan Holdings per l’avvio di un progetto industriale comune, per dotare le forze governative qatarine di armi da difesa leggere con tecnologie d’avanguardia.

Il nuovo accordo commerciale produttivo si chiamerà Binding, in cui Beretta deterrà una quota di minoranza mettendo però a disposizione la tecnologia bresciana delle armi che tanto l’hanno resa famosa nel mondo. Nel suo complesso il progetto prevede la realizzazione di un nuovo stabilimento di produzione,l proprio nelle vicinanze di Doha, la capitale, altamente qualificato e attrezzato per la produzione di armi portatili leggere, come pistole e fucili.

la fabbrica d’armi  Beretta, la più famosa al mondo,  è comunque in salute.

Questi alcuni numeri: oltre di 3000 dipendenti, sedi e filiali in oltre 30 Paesi del mondo, un fatturato nel 2016 vicino ai 680 milioni di euro, con un utile netto di quasi 60 milioni e un margine operativo lordo di oltre 117. Il 94% dei ricavi arriva dall’export.

 

C&D

 

Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


Apertura alle anatre nel Mantovano

Apertura alle anatre nel mantovano Caccia e Dintorni ha dedicato l’apertura della nuova stagione ad una mattinata di caccia alle anatre da campo con gli amici Elia e Marco. Senza richiami vivi ma solo con passione e tecnica . Un bel video da vedere Condividi l’articolo sui social!

Fiera della caccia di Gussago

 Fiera della caccia di Gussago   A Gussago (Brescia) la 72ma edizione della Fiera della caccia. La manifefestazione fieristica organizzata dalla sezione locale della Federcaccia ad una settima esatta dall’apertura della stagione venatoria ha richiama il pubblico delle grandi occasioni e per noi di Caccia e dintorni è stata l’occasione per intervistare l’Assessore regionale all’ Agricoltura Fabio Rolfi, che ci […]

Richiami per anatre un mondo da scoprire

Richiami per anatre Caccia & Dintorni in collaborazione con Stefano Penazza ha voluto realizzare questo video dedicato ai richiami per acquatici. Nel laboratorio di Stefano abbiamo documentato tutte le fasi della realizzazione di un richiamo. Siamo partiti dalla scelta del legno, la foratura, la sgrossatura al tornio …. fino alla prova conclusiva del suono. Ogni richiamo è un pezzo unico, […]

Caccia al capriolo alla Baraggia con il Franchi Horizon

Caccia al capriolo alla Baraggia con il Franchi Horizon Con noi Giulia Taboga e Andrea Cavaglià, i due giovani testimonials di Franchi   A far da cornice per questo video è l‘azienda agroturistico venatoria La Baraggia del nostro amico Antonio Orizio. Con Giulia Taboga e Andrea Cavaglià , testimonial di Franchi, abbiamo presentato la nuova carabina Horizon di Franchi nel […]