2 ottobre si vota il PDL DEROGHE . Un voto di buonsenso .

2 Ottobre in Regione Lombardia la votazione sui PDL Deroghe e Catture . 

PDL Deroghe : votarlo con tutti i rischi che comporta o attendere ?

 

Il 2 ottobre il Consiglio regionale lombardo dovrà esprimersi attraverso il voto, palese o segreto che sia,  in aula sui PDL deroghe e catture che ridarebbero dignità al mondo venatorio delle cacce tradizionali dopo anni di assenza. Era infatti il 2011 quando attraverso una delibera si era dato il via al miglior prelievo in deroga possibile: fringuello, peppola, pispola e frosone. Dopo il vuoto totale.  Fine delle “deroghe” e subito dopo fine delle catture nei roccoli e quindi fine alla distribuzione dei presicci, per i motivi che tutti sappiamo.

La deroga, lo dice la parola stessa significa che si tratta di una concessione temporanea che significa difformità, parziale o totale, da quanto stabilito da una legge, da un regolamento, da una consuetudine.  Ora il dilemma è però uno solo e riguarda proprio il Progetto di Legge del prelievo in deroga, che di per sé è illegittimo ma che, diversamente dalla delibera di giunta  non potrà essere impugnato davanti al tribunale amministrativo da nessuna sigla animalista. C’è però, e bisogna saperlo, una “Spada di Damocle” che pende sulla questione e che è quella che in caso di successo a fermare il PDL DEROGHE   PDL deroga n. 0025_completo    possa essere direttamente il Ministero dell’ Ambiente e ISPRA facendo  ricorso alla Corte Costituzionale. Qui si spera che i tempi, al contrario del Tar che darebbe subito la sospensiva, possano essere lunghi e quindi salvare la stagione. Ma se poi  fra due o tre mesi, o forse nella primavera prossima la Corte dovesse dichiarare illegittimo tale  provvedimento cosa accadrebbe ?  Accadrebbe che sarebbe posta  una pietra tombale, definitiva, sulle “deroghe” senza più nessuna possibilità di appello.

E’ per questo, che pur passando in Commissione, alcuni consiglieri, anche di maggioranza, restano titubanti di fronte al voto del 2 ottobre.  Votare e rischiare o non votare e lasciare aperto ad altre strade quello che per molti cacciatori del nord significa una tradizione ? Questo è il dilemma…. .

Un plauso va comunque fatto al primo firmatario di questo PDL, il consigliere Floriano Massardi (Lega) che è anche un cacciatore capannista, che ha voluto intraprendere un percorso nuovo e alternativo  rispetto alla solita Delibera (atto amministrativo) e un plauso va fatto anche a chi lo sostiene, ma il dubbio rimane. Si farà bene a votare il PDL e andare incontro ad un futuro incerto, che potrebbe mettere la parola fine alle cacce tradizionali ? O sarebbe meglio attendere ancora ? La speranza è  che tutto possa procedere nel modo migliore, con il buonsenso da parte di tutti, senza voler colpevolizzare chi non dovesse pensarla come noi benché amico della caccia e senza voler trovare a tutti i costi un capro espiatorio nel caso il Consiglio bocci questo PDL.

2 Ottobre

Diverso il discorso per le catture dei richiami, dove esistono tutti i presupposti, Ue compresa, per la sua applicazione PDL catture n. 0024_completo (1) e dove si spera  di poter contare sul voto unanime di tutta la maggioranza, ma anche da parte di qualcuno dell’opposizione che ha sempre sostenuto il nostro mondo.

 

 

Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


Il Casottone dei Nani

Il Casottone dei Nani Azienda agrituristico venatoria “Il Casottone dei Nani” – A Lodi questa bella realtà di caccia che abbiamo avuto modo di visitare e “provare” attraverso una cacciata a fagiani. Un ambiente ben strutturato dove si è creato l’habitat adatto per la selvaggina da penna. Si pratica la caccia alla francese per squadre di cacciatori o anche singoli. […]

Sasselli e cesene nella tormenta

Sasselli e cesene sull’Appennino ligure Sasselli e cesene nella tormenta . Su a 1600 mt , sull’appennino ligure con Manuel e Simone in una fredda mattina di novembre, dove vento e neve ghiacciata hanno fatto da cornice alla nostra bella mattina di caccia. Con una batteria di 40 richiami vivi che cantavano abbiamo atteso l’arrivo di sasselli e cesene. Un […]

Le allodole di Ferruccio

Le allodole di Ferruccio– Un video dedicato alla passione per la caccia alle allodole in Lombardia. ferruccio e Giuseppe ci hanno ospitato nel loro appostamento nella bergamasca. Una notevole batteria di richiami posizionati in modo da attirare questo migratore a terra. Una tipologia di caccia diversa da come siamo abituati a vedere, dove la tendenza è appunto quella di colpire […]

I fagiani del Mortone

I fagiani del Mortone A Zelo Buon Persico – Cà Villa Pompeiana ha sede una delle più belle riserve di caccia del Nord Italia. gestita da Ovidio Brambilla. L’attività dell’AFV Mortone ha, quindi, da sempre assicurato la cura e il miglioramento del territorio e dell’ambiente necessario per garantire la salvaguardia della biodiversità e la presenza di specie vegetali e animali, […]